BENVENUTI NEL MIO MONDO!
  • La tazza è vuota!


La migliore granny’s cherry cake di sempre

C’era una volta… potrebbe iniziare così questo racconto, perchè la storia che sto per narrarti sembra quasi una favola.
Mi trovavo a Londra per lavoro, circa un paio di anni fa. Era autunno. La settimana appena trascorsa era stata impegnativa, piovosa (molto piovosa) e stancante, e avevo decisamente bisogno di una pausa. Decisi che mi sarei allontanata fuori città per il weekend e la meta fu subito chiara: la contea dello Yorkshire.
Non distante da Harrogate, nella verde campagna inglese, c’era una deliziosa sala da tè ricavata in un vecchio cottage di pietra grigia. E la zona notte, semplice e accogliente, era stata adibita a B&B. Il suo nome aveva già un’impronta fiabesca: The old mill cottage. Forse perchè, un tempo, il cottage era stato un mulino. Decisi di fermarmi per assaporare un po’ dell’aria campestre così fresca e salutare.

Tutt’intorno la natura era un tripudio di bellezza: cosa poteva esserci di più magico?

La proprietaria del locale, Miss Betsy, era una donnina inglese minuta, affabile e dagli occhietti vispi, con un grembiule sempre lindo e le piccole gote rosse. Se l’avessi incontrata fuori dal suo cottage, l’avrei certamente scambiata per un grazioso personaggio appena uscito dalle pagine dei misteriosi romanzi di Miss Marple. Trascorsi buona parte della mattinata passeggiando tra le rose David Austin del giardino e leggendo il mio nuovo libro Beatrix Potter’s Gardening Life. Bombi ronzanti e profumi di erbe aromatiche riempivano il cuore con la loro romantica poesia. Alle 17.00 in punto di quel sabato pomeriggio fu servito l’afteroon tea con un sottofondo musicale d’eccezione e delle prelibatezze uniche: musica classica tratta dal film di Miss Potter, tè nero aromatizzato al bergamotto (il mio preferito!) e una fetta della specialità della casa, la granny’s cherry cake, o torta di ciliegie della nonna.
Miss Betsy mi spiegò che la ricetta risale addirittura alla sua trisavola, quando ancora il cottage era un mulino. Le mie intuizioni erano state così confermate da una magnifica fetta di torta che aveva tutto il gusto pieno della tradizione familiare.
Prima di ripartire per Londra, mi lasciò una cartolina del suo paradiso con la ricetta della torta appuntata dietro.

Ingredienti
400 g di ciliegie
140 g di farina 00
1 cucchiaino di lievito in polvere
1 uovo a temperatura ambiente
70 g di zucchero
80 g di burro
4 cucchiai di latte
un pizzico di sale

Fai sciogliere il burro e lascialo raffreddare. Snocciola le ciliegie, poi setaccia la farina, il sale e il lievito. In una terrina monta l’uovo con lo zucchero, unisci il burro fuso, il latte e, in ultimo, la farina. Amalgama il composto e versalo in una tortiera di 20 cm precedentemente imburrata e infarinata. Aggiungi le ciliegie disponendole in cerchi concentrici con un po’ di pressione per farle affondare delicatamente nell’impasto. Inforna a 170°C per 35 minuti.

Il mio consiglio: accompagna questa fantastica torta con una buona tazza di tisana agli agrumi nella mia versione home made che puoi trovare qui.
Non dimenticare di annotare i vari procedimenti nel tuo quaderno di cucina. Se non ne hai uno, puoi utilizzare il mio taccuino delle ricette, All’ombra del melo, per scrivere appunti, note ed esperienze culinarie.

Ricrea l’atmosfera con i miei preferiti
Beatrix Potter’s Gardening Life
Miss Potter Original Soundtrack
Taylors of Harrogate Earl Grey Tea o Whittard Earl Grey Tea

2 commenti

  1. Rispondi

    Maria Bosso

    10 settembre 2016

    Bellissimo racconto! !! Grazie

    • Rispondi

      Clelia

      10 settembre 2016

      Grazie a te Maria!

Lascia un commento

 
 

Leggi le altre storie

 
 


PAGAMENTI ACCETTATI

CORRIERI

PARTNERSHIP & MEMBERSHIP

GARANZIE & QUALITÀ